CfP Mini Conference SASE 2019 | The Future of Algorithmic Inequalities and Organizational Dynamics

Vi segnaliamo la call for paper per la Mini-Conference “The Future of Algorithmic Inequalities and Organizational Dynamics” organizzata da Laura Sartori e Gina Neff all’interno del Convegno SASE 2019, che si terrà il 27-29 Giugno 2019 a New York, presso The New School.

Questa mini conferenza SASE si concentrerà sulle dinamiche organizzative dei sistemi algoritmici e dell’intelligenza artificiale. I temi che verranno affrontati sono i seguenti:

– Le fonti tradizionali di disuguaglianze sociali come il genere, la razza e l’origine di classe sono incorporate e codificate in sistemi algoritmici e possono condurre a forme di discriminazione ancora più sottili, lontano dalla promessa di decisioni neutrali ed efficienti basate sui dati. Quali meccanismi socio-economici contribuiscono al potere degli algoritmi di riprodurre e rafforzare disuguaglianze e pregiudizi? Esistono processi organizzativi o strutture che mitigano o aggravano la disuguaglianza algoritmica?

– In che modo gli utenti si impegnano e risolvono i problemi di fiducia nelle impostazioni algoritmiche? Quali nuove competenze digitali nascono quando attori e stakeholder diversi articolano il loro potere e la loro influenza all’interno di contesti organizzativi algoritmici?

– In che modo gli algoritmi e l’intelligenza artificiale modificano le dinamiche sociali e organizzative dell’autorità, dell’agenzia e della voce? C’è un potenziale per la riconfigurazione nelle pratiche di alimentazione dovute all’IA e gli algoritmi hanno promesso la capacità di sostituire l’esperienza, il giudizio e l’esperienza umana, mentre le istituzioni organizzative e sociali cercano di adattarsi. Quali prove emergenti abbiamo come questi sistemi si diffondono dal settore tecnologico in più tipi di lavoro, organizzazioni e industrie?

– I sistemi algoritmici e di intelligenza artificiale supportano o ostacolano i processi di innovazione organizzativa? Che cosa devono capire gli studiosi per costruire sistemi algoritmici per incoraggiare la creatività e la collaborazione tra i lavoratori?

– In che modo l’analisi organizzativa aiuta ad illuminare il “lato oscuro” degli algoritmi? In che modo attori diversi in un’organizzazione comprendono e utilizzano algoritmi in modo diverso? Come adattano le loro pratiche quotidiane in impostazioni algoritmiche e in che modo modificano, respingono o resistono alle logiche algoritmiche?

– In che modo l’analisi socio-economica e organizzativa può contribuire a mostrare come l’equità, la trasparenza e la responsabilità possano essere meglio incorporate nella progettazione, nella distribuzione e nell’uso di sistemi algoritmici e di intelligenza artificiale.

– Molti studi su sistemi algoritmici e intelligenza artificiale si sono concentrati su Stati Uniti ed Europa. Quali prove empiriche cross-country aiutano gli studiosi a comprendere le dinamiche emergenti di questi sistemi in una gamma più ampia di impostazioni?

Metti mi piace e condividi:
Posted in Convegni.