5 posti di ricercatore a tempo indeterminato all’INVALSI

L’Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione-INVALSI ha bandito cinque posizioni da ricercatore a tempo indeterminato nel profilo di Collaboratore Tecnico Enti di Ricerca (CTER).

Ciascun candidato potrà presentare domanda di partecipazione per uno solo dei profili di seguito descritti:

Profilo 1: Attività di sviluppo e gestione di piattaforme open source per la raccolta standardizzata di dati, operazioni di simulazione comportamento studenti per analisi della bontà del data collection.

Profilo 2 (2 posti): Attività di correzione, validazione, normalizzazione, integrazione ed analisi statistiche di tipo descrittivo e inferenziale su grandi basi dati.

Profilo 3: Attività di supporto informatico.

Profilo 4: Attività di analisi e costruzione di prove standardizzate negli ambiti disciplinari oggetto delle prove nazionali e internazionali.

La scadenza per la presentazione di domanda di partecipazione alla selezione è fissata per venerdì 18 novembre 2022.

Qui il link al bando.

Un assegno di ricerca all’Università di Catania

Il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali ha bandito un assegno di ricerca della durata di 18 mesi (non rinnovabili) dal titolo Geography, occupation and social mobility in Italy, nell’ambito del programma di ricerca “Geography and Social Inequality in Italy: Opportunities and Constraints in Marginal and Central Areas GESI , di cui è responsabile scientifico il Prof. Maurizio Avola.

L’assegnista dovrà studiare l’impatto dell’origine geografica sulle opportunità occupazionali e di mobilità sociale intra e intergenerazionale in Italia. In particolare, la dimensione dell’origine geografica seguirà la distinzione tra aree marginali e aree centrali, così come definite a partire dalla Strategia Nazionale Aree Interne. L’assegnista si occuperà innanzitutto di condurre interviste semistrutturate con testimoni privilegiati con l’obiettivo di preparare il campo e supportare l’identificazione di un campione di soggetti da intervistare successivamente. L’attività sul campo sarà integrata con l’analisi delle principali banche dati disponibili in Italia per lo studio del mercato del lavoro e della mobilità sociale intra e intergenerazionale, combinando quindi metodi qualitativi e quantitativi.

La domanda di partecipazione alla selezione deve essere presentata entro le ore 12 di lunedì 31 ottobre 2022

Qui le informazioni e il link al bando.

Un assegno di ricerca all’Università di Catania

Il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Catania ha bandito un assegno di ricerca della durata di 18 mesi (non rinnovabili) dal titolo Social capital, occupation and social mobility accross marginal and central areas, nell’ambito del programma di ricerca “Geography and Social Inequality in Italy: Opportunities and Constraints in Marginal and Central Areas GESI , di cui è responsabile scientifico il Prof. Maurizio Avola.

All’assegnista è chiesto di studiare l’impatto dei legami locali e translocali sulle opportunità occupazionali e di mobilità sociale intra e intergenerazionale in Italia. In particolare, l’impatto dei legami locali e translocali sarà analizzato seguendo la distinzione tra aree marginali e aree centrali, così come definite a partire dalla Strategia Nazionale Aree Interne, tenendo altresì conto della mobilità interna tra queste aree. L’assegnista si occuperà di condurre interviste semi-strutturate con testimoni privilegiati con  l’obiettivo di preparare il campo e supportare l’identificazione di un campione di soggetti da intervistare successivamente. L’attività sul campo sarà integrata con l’analisi delle principali banche dati disponibili in Italia per lo studio del mercato del lavoro e della mobilità sociale intra- e inter- generazionale, combinando quindi metodi qualitativi e quantitativi.

La domanda di partecipazione alla selezione deve essere presentata entro le ore 12 di martedì 25 ottobre 2022.

Qui il link al bando.

Un assegno di ricerca all’Università di Torino

Il Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università di Torino ha bandito un assegno della durata di 12 mesi nell’ambito del progetto PRIN 2020 The future behind. Manufacturing companies and regional systems of digitization: the Italian casedi cui è responsabile il Prof. Alberto Gherardini.

Il termine ultimo per la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione è fissato alle ore 13 lunedì 24 ottobre 2022.

Qui il link al bando.

Un assegno di ricerca all’Università di Milano

Il Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche dell’Università di Milano ha bandito un assegno di ricerca della durata di 12 mesi nell’ambito del progetto ERC Starting Grant SHARE Seizing the Hybrid Areas of work by Representing selfEmployment di cui è responsabile la Prof.ssa Annalisa Murgia.

L’assegnista svolgerà attività di ricerca etnografica e qualitativa comparata all’interno di sindacati, associazioni, cooperative e movimenti sociali che si occupano della rappresentanza di lavoratori/trici autonomi/e senza dipendenti, inclusi i/le platform workers, in Europa.

Il termine ultimo per la presentazione della domanda di partecipazionie è fissato alle ore 23:59 di mercoledì 2 novembre 2022.

Qui il link al bando.

Una borsa di ricerca all’Università di Milano-Bicocca

Il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Milano-Bicocca ha bandito una borsa di ricerca della durata di 12 mesi nell’ambito del progetto “Analisi degli effetti delle politiche di mitigazione del COVID-19” di cui è responsabile scientifico il Prof. Egidio Riva.

Il borsista si occuperà di armonizzazione i dati ITA.LI-Italian Lives con le principali indagini longitudinali sulla popolazione e creazione di una base dati multilivello per studiare gli effetti, a livello individuale e familiare, delle politiche di mitigazione del COVID-19 su salute, benessere, condizione occupazionale e situazione reddituale.

La scadenza per la presentazione della domanda di partecipazione è fissata alle ore 12 di martedì 11 ottobre 2022.

Da questo link è possibile scaricare il bando.

Un posto da professore alla Université du Québec à Montréal

Il Dipartimento di Organizzazione e Risorse Umane della Université du Québec à Montréal (UQAM) ha bandito una posizione da professore nell’area delle relazioni industriali. Il vincitore prenderà servizio presso la Scuola di Management.

Ai candidati è richiesta esperienza di ricerca del campo delle relazioni industriali, esperienza didattica, la conoscenza del sistema di relazioni industriali del Quebec e una conoscenza avanzata della lingua francese.

La domanda di partecipazione alla selezione deve essere inviata entro le ore 17 (Eastern Standard Time) di venerdì 4 novembre 2022.

Il vincitore prenderà servizio il 1 giugno 2023.

Qui il bando con tutte le informazioni.

Una borsa di ricerca all’Università di Catania

Il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Catania ha bandito una borsa di ricerca, della durata di 10 mesi, nell’ambito del progetto “reCITY – Resilient City- Everyday Revolution”, di cui sono responsabili il Prof. Luca Ruggiero e il Prof. Gianni Petino.

Il borsista svolgerà le seguenti attività di ricerca: (1) Analisi della letteratura sul concetto di resilienza e sui modelli di comunità resilienti in contesti urbani italiani e stranieri; (2) Analisi delle politiche urbane nelle città coinvolte nella sperimentazione del progetto Recity; (3) Individuazione ed analisi in profondità delle esperienze di resilienza urbana principalmente nel contesto della città di Catania; (4) Mappatura delle aree soggette a rischio ambientale nei territori individuati dal progetto da mettere in relazione con la mappatura delle esperienze delle comunità resilienti.

Il bando scade mercoledì 21 settembre 2022 alle ore 12:00.

Qui il link al bando dove poter compilare la domanda di partecipazione alla selezione online.

Un assegno di ricerca all’Università di Catania

Il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Catania ha bandito un assegno della durata di 18 mesi nell’ambito del progetto di ricerca “Geography and Social Inequality in Italy: Opportunities and Constraints in Marginal and Central Areas-GESI”, di cui è Responsabile Scientifico il Prof. Maurizio Avola.

L’assegnista dovrà occuparsi dell’impatto dei legami locali e translocali sulle opportunità occupazionali e di mobilità sociale intra e intergenerazionale in Italia, in particolare, con attenzione alle differenze tra aree marginali e aree centrali.

La scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso è fissata alle ore 12:00 di lunedì 29 agosto 2022.

Qui il link al bando.

Un assegno di ricerca all’Università di Genova

Il Dipartimento di Scienze Politiche e Internazionali dell’Università di Genova ha bandito un assegno di ricerca biennale in SPS/07. L’assegnista lavorerà al progetto “Progetto Anziani – Cremona“di cui è responsabile il Prof. Paolo Parra Saiani.  Il progetto mira, tramite survey su campione rappresentativo, a rilevare l’autosufficienza, le competenze tecnologiche, il possesso di tecnologie digitali e la propensione all’utilizzo delle ICT della popolazione over 60 della città di Cremona. Le attività dell’assegnista riguardano la costruzione delle quote campionarie, attività di formazione ai somministratori delle survey, analisi dati quantitativi, realizzazione di interviste e focus group con stakeholders locali, attività di disseminazione e public engagement.

La scadenza per la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione è fissata alle ore 12:00 di lunedì 29 agosto 2022.

Qui il link al bando.