Un assegno di ricerca all’Università Cattolica

La Facoltà di Economia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano ha bandito un assegno di ricerca annuale nell’ambito del progetto PRIN “Licenziamento ingiustificato e tutela del lavoratore: indennità economica vs reintegrazione. La valutazione di impatto delle recenti riforme legislative in Italia”. L’assegnista verrà seguito dalla Prof. ssa Ivana Pais.

L’obiettivo del progetto è verificare se, a seguito delle recenti riforme legislative sulla disciplina sanzionatoria dei licenziamenti illegittimi, sia cambiata l’interpretazione giurisprudenziale delle nozioni astratte di giustificato motivo disciplinare ed economico in seguito al diverso regime sanzionatorio (tutela monetaria vs reintegra nel posto di lavoro). L’assegnista dovrà monitorare gli orientamenti giurisprudenziali tramite una raccolta di pronunce di merito sulle controversie che riguardano casi di licenziamento illegittimo e valutare i dati sul piano sociologico, per verificare lincidenza del grado di “flessibilità in uscita” sullidentità, sul benessere e sulla motivazione dei lavoratori.

I candidati dovranno rispettare i requisiti elencati a questo link.

La scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione è fissata per martedì 30 novembre 2021.

Qui il link al bando.

Un assegno di ricerca all’Università di Venezia

Il Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali dell’Università Ca’ Foscari di Venezia ha bandito un assegno annuale per lo svolgimento di attività di ricerca nel programma Tempi di vita, conciliazione e vita quotidiana dei lavoratori dei servizi digitalizzati nello spartiacque della pandemia”, di cui sono responsabili scientifici il Dott. Francesco Della Puppa ed il Prof. Fabio Perocco.

Finalità della ricerca è analizzare attraverso un’indagine etnografica e qualitativa in un’ottica di vita quotidiana la sfera della “conciliazione” e della riproduzione, l’uso del tempo, dei lavoratori e delle lavoratrici occupati nei servizi digitalizzati.

L’assegno è bandito nel settore scentifico-disciplinare “Sociologia generale” 14/C1-SPS/07. L’attività di ricerca comincerà indicativamente a gennaio 2022.

La scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione è fissata alle ore 12 di martedì 16 novembre 2021.

Qui il link al bando.

Una borsa di dottorato alla Libera Università di Bolzano

La Libera Università di Bolzano ha bandito una borsa di dottorato della durata di 3 anni nel settore scientifico-disciplinare SPS/09  promossa nell’ambito del Programma di dottorato in  “Pedagogia generale, Pedagogia sociale, Didattica generale e Didattica disciplinare, coordinato dalla Prof.ssa Giulia Cavrini.

Il dottorando si occuperà della realizzazione del progetto Going beyond despair and hope: the greening of consciousness. Young people climate strikes and the financialization of climate change. Il progetto vuole indagare la mobilitazione giovanile intorno alle tematiche del cambiamento climatico e ambientali e, di riflesso, le risposte a tali tematiche offerte dai partiti politici a livello europeo ed extra-europeo.

La scadenza per presentare la candidatura è fissata per le ore 12 di venerdì 5 novembre 2021.

Qui il link al bando e a tutte le informazioni.

Un assegno di ricerca alla Libera Università di Bolzano

La Libera Università di Bolzano ha bandito un assegno di ricerca della durata di 18 mesi presso il Centro di competenza Lavoro sociale e Politiche sociali, di cui è supervisore il Prof. Loch Ulrik.

Ai candidati sono richieste competenze nei metodi della ricerca partecipativa e mixed-method. L’assegnista svolgerà attività di ricerca nel campo degli approcci d’intervento integrati nel contesto sociale nonché alla promozione dell’impegno civico, dell’innovazione dei servizi sociali, della sicurezza sociale e partecipazione e dei bisogni di evoluzione sociopolitica.

L’assegnista prenderà servizio indicativamente il 1 dicembre 2021.

La scadenza per presentare la domanda di partecipazione alla selezione è fissata alle ore 12 di giovedì 4 novembre 2021.

Qui il link al bando.

Un posto da RTD-A all’Università Ca’ Foscari di Venezia

Il Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali dell’Università Ca’ Foscari di Venezia ha bandito un posto da RTD-A nel settore scientifico-disciplinare SPS/09 nell’ambito del progetto “TER-Transizione Ecologica e Remotizzazione del Lavoro”, di cui è responsabile scientifico la Prof.ssa Barbara Da Roit.

Il progetto indaga il contributo alla transizione ecologica dei processi di digitalizzazione e remotizzazione del lavoro in contesti di impresa diffusa e si propone sostenere il trasferimento di conoscenza e di pratiche volto a rafforzare l’adattamento e l’innovazione delle imprese e dei sistemi locali del lavoro.

Al ricercatore è richiesto di svolgere un periodo di ricerca nell’azienda Simal srl di Vicenza.

La scadenza per la candidatura è fissata alle ore 13 di giovedì 28 ottobre 2021.

A questo link si possono trovate tutte le informazioni ed il bando.

5 borse di dottorato all’Università di Napoli Federico II

Il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università di Napoli Federico II ha bandito 5 borse aggiuntive di dottorato di ricerca in Scienze Sociali e Statistiche 37esimo ciclo, su tematiche legate all’innovazione. Di seguito il titolo ed il responsabile di ciascuna borsa.

Borsa 1: Valutare l’impatto sociale dei sistemi di decisione automatizzata
Responsabile: Prof. Biagio Aragona

Borsa 2: La nuova economia delle piattaforme
Responsabile: Prof. Adam Arvidsson

Borsa 3: Turismo 2.0 e Web analytics
Responsabile: Prof. Michelangelo Misuraca

Borsa 4: Innovazione digitale, inclusione sociale e web analytics nelle piattaforme della conoscenza
Responsabile: Prof. Fortunato Musella

Borsa 5: Imprese del territorio e trasformazione digitale
Responsabile: Prof.ssa Anna Maria Zaccaria

La scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione è lunedì 25 ottobre 2021, ore 13.

Qui il link alla descrizione dettagliata delle borse e al bando.

Un assegno di ricerca all’Università di Milano-Bicocca

Il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Milano-Bicocca ha bandito un assegno di ricerca della durata di 12 mesi all’interno della ricerca “Mapping cultural production and consumption in pandemic times“, di cui è responsabile scientifico la Prof.ssa Marianna d’Ovidio.

La ricerca vuole ricostruire le trasformazioni avvenute nella produzione e consumo di cultura durante la pandemia di COVID-19. L’assegnista si occuperà di data sharing, anonimazione dei dati, archivio dei dati, preparazione di metadati e documentazione. Per la parte di analisi dei dati, si richiede la conoscenza delle tecniche di analisi di metriche social (engagement, social network analysis), dei metodi etnografici digitali e di analisi qualitativa tradizionale (interviste, focus group, osservazione).

La scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione è stata fissata alle ore 12:00 di giovedì 28 ottobre 2021.

Qui il link al bando.

Un assegno di ricerca post-dottorato all’Università di Trento

Il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Trento ha bandito un assegno post-dottorale della durata di 12 mesi, rinnovabili per altri 12 mesi, nell’ambito del progetto di ricerca “Digital Labor Markets”, di cui è responsabile scientifico il Prof. Paolo Barbieri.

Il progetto si propone di valutare il ruolo delle competenze informatico-tecnologiche individuali nel processo di matching tra domanda e offerta di lavoro, e quanto le istituzioni educative e di regolazione del lavoro favoriscano tale matching.

Il bando è riservato ai dottori di ricerca e a coloro che, pur non avendo il titolo, abbiano consegnato la tesi e che siano stati ammessi alla difesa. Ai candidati sono richieste competenze di analisi quantitativa e/o di metodi sperimentali e quasi-sperimentali.

Il bando scade alle ore 12:00 di venerdì 29 ottobre 2021.

Qui il link al bando e a tutte le informazioni.

Una borsa di studio alla Fondazione Feltrinelli

La Fondazione Feltrinelli ha bandito una borsa di studio della durata di 11 mesi a partire da ottobre 2021. Al vincitore è richiesto di svolgere il proprio lavoro di ricerca prevalentemente (almeno 3 giorni alla settimana) presso la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, in viale Pasubio 5 a Milano.

I candidati devono essere in possesso di conoscenze di machine learning e time-series-predictive analysi, conoscere programmi di archiviazione e gestione dei dati ed essere familiare con i vari metodi di integrazione di banche dati diverse, ed avere competenze in materia di valutazione di impatto di investimenti e politiche pubbliche.

La figura selezionata con il presente bando supporterà la Fondazione nello sviluppo di un indice previsionale e di impatto quali-quantitativo per la valutazione delle politiche pubbliche.

Il bando scade venerdì 1 ottobre 2021 alle ore 14.00.

Qui è possibile scaricare il bando e ad avere tutte le informazioni.

Un Assegno di ricerca alla Libera Università di Bolzano

La Libera Università di Bolzano ha bandito un assegno di ricerca della durata di 18 mesi  dal titolo Centro di competenza per la ricerca Lavoro sociale e politiche sociali” coordinato dalla Prof.ssa Ulrike Loch.

L’attività di ricerca riguarderà i temi delle politiche sociali, dell’innovazione nei servizi sociali, della sicurezza sociale e partecipazione, con particolare attenzione agli approcci d’intervento integrati nel contesto sociale, nonché alla promozione dell’impegno civico. Oltre a ciò, sono oggetto di ricerca le questioni della sicurezza sociale e partecipazione e dei bisogni di evoluzione sociopolitica correlati  – ad esempio, lavoro e l’abitare come situazioni esistenziali essenziali e uno sviluppo sociale sostenibile della collettività -.

La scadenza per la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione è fissata alle ore 12 di mercoledì 14 luglio 2021.

Tra i requisiti per la partecipazione alla selezione è richiesto il possesso del certificato per la conoscenza della lingua tedesca a livello C1  (oppure madrelingua) e del certificato per la conoscenza della lingua italiana a livello C1 (oppure madrelingua).

L’assegnista prenderà servizio dal 1 settembre 2021.

Qui il collegamento alla pagina da cui scaricare il bando.