Lettera del Presidente SISEC al CUN sulla nuova LM in Data Science

Si comunica ai soci che la nostra disciplina è stata esclusa dall’elenco dei settori sociologici proposti dal CUN per la nuova Laurea Magistrale in Data Science.

Il  Presidente SISEC ha scritto una lettera aperta alla presidente del Cun, che potete leggere qui di seguito:

Gentile Professoressa Barbati,

Le scrivo per manifestarle il mio personale sconcerto e quello della Società Italiana di Sociologia Economica (SISEC), che come Presidente rappresento, nell’apprendere che nell’elenco dei settori sociologici inclusi nella nuova classe di laurea magistrale in “Data Science”, non compare la Sociologia dei processi economici e del lavoro (SPS/09). 

Questa esclusione risulta a dir poco incomprensibile alla luce degli obiettivi formativi qualificanti e degli sbocchi professionali  che si leggono nella declaratoria della LM. Chiunque abbia sentito parlare – anche vagamente – di economia digitale, quarta rivoluzione industriale, industria 4.0, sa che la capacità di mettere a frutto i big data è strettamente connessa con le dimensioni organizzative delle imprese e delle istituzioni (economiche e sociali), con le pratiche e le culture del lavoro, così come con le reti sociali e i meccanismi di regolazione dell’economia. Tutti aspetti questi che sono parte costitutiva della didattica e della ricerca praticata nei campi della sociologia del lavoro, dell’organizzazione, dell’industria e dell’economia.

Poiché non riusciamo ad immaginare ragioni di sostanza che possano giustificare l’esclusione del settore SPS/09, nella nostra associazione prende quindi corpo l’idea che tale decisione sia stata dettata da altre ragioni, che di certo colpiscono la sociologia economica in questo momento, ma che in prospettiva nuoceranno all’intera area sociologica. L’estromissione di una parte importante di essa dai processi di ridefinizione delle classi di laurea, in particolare da quella di Data Science, i cui contenuti ben si coniugano con i temi della sociologia economica, fa comprendere che le motivazioni per cui ciò è accaduto non siano riconducibili ad una dimensione di coerenza scientifica.

Questa ipotesi risulta avvalorata anche guardando alla lista – direi impressionante – di associazioni ascoltate dal CUN per definire il profilo della classe di laurea, tra le quali però non compare assolutamente SISEC, nonostante questa sia accreditata presso l’Anvur e faccia parte della Consulta delle associazioni di Area 14. Questa vicenda solleva seri dubbi sulla capacità del CUN, e dei rappresentanti eletti per l’Area 14, di rappresentare in maniera equilibrata la composizione plurale della sociologia italiana.

Sono però anche certo che questa situazione prescinde completamente dalla Sua volontà. Mi farebbe perciò piacere incontrala personalmente, per presentarle in dettaglio le “buone ragioni” elaborate dalla nostra associazione che suggeriscono una revisione dei settori disciplinari della LM in Data Science, proprio al fine di conseguire gli obbiettivi formativi e professionali che la nuova classe di laurea intende realizzare.

In attesa di una sua gentile risposta, le invio i miei più cordiali saluti.

Francesco Ramella

Metti mi piace e condividi: