Social Exclusion of Youth in Europe (Policy Press)

Unt, Marge, Gebel, Michael, Bertolini, Sonia,  Deliyanni-Kouimtzi, Vassiliki, Hofäcker, Dirk hanno curato per Policy Press il volume “Social Exclusion of Youth in Europe. The Multifaceted Consequences of Labour Market Insecurity” . Il libro fornisce un’indagine completa ed esaustiva sulle molteplici conseguenze dell’esclusione sociale, attingendo a dati comparativi e quantitativi  e interviste con i giovani di tutta Europa.

Il volume è disponibile in open access al seguente link:

https://library.oapen.org/handle/20.500.12657/49978

Accademici o imprenditori? L’incerta identità dei protagonisti degli spin-off universitari italiani di Augusto Cocorullo

 Il volume affronta la tematica degli spin-off universitari adottando un approccio multidimensionale. L’analisi degli spin-off da un punto di vista quantitativo ha permesso di ricostruire la configurazione assunta dal fenomeno nel panorama italiano. Inoltre, lo studio di tre casi peculiari – la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, il Politecnico di Torino e l’Università degli Studi di Messina – ha consentito di ricostruire i profili delle singole strutture e di intercettare, almeno nel panorama accademico italiano, punti di forza e di debolezza di questa specifica pratica finalizzata alla valorizzazione dei risultati della ricerca universitaria.
La questione degli spin-off universitari costituisce uno dei temi ricorrenti che, anche nei media e nella pubblicistica non specialistica, si agita ogni volta che si tratti di discutere la capacità del nostro Paese di imboccare un sentiero di uscita dalla crisi e di valorizzare le capacità innovative che da più parti si riconoscono al sistema di produzione di conoscenza italiano di cui pure, concordemente, si sottolineano le difficoltà. Tuttavia, la pubblicistica corrente da un lato sembra offrire un’immagine parziale, quando non infedele o distorta, del fenomeno, troppo spesso piegato alle esigenze di un qualche tipo di spettacolarizzazione mediatica e, dall’altro, non correla quasi mai la realtà degli spin-off della ricerca con le dinamiche del sistema universitario e delle singole istituzioni accademiche.
Il volume affronta la tematica degli spin-off universitari adottando un approccio multidimensionale. L’analisi degli spin-off da un punto di vista quantitativo ha permesso di ricostruire la configurazione assunta dal fenomeno nel panorama italiano, alla luce delle variabili individuate nella prima sezione della ricerca. Inoltre, lo studio di tre casi peculiari – la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, il Politecnico di Torino e l’Università degli Studi di Messina – ha consentito di ricostruire i profili delle singole strutture e di intercettare, almeno nel panorama accademico italiano, punti di forza e di debolezza di questa specifica pratica finalizzata alla valorizzazione dei risultati della ricerca universitaria. Un’ultima riflessione si è incentrata sulla questione legata all’identità dei soggetti coinvolti nei processi di creazione di un’impresa spin-off, giungendo a proporre una possibile chiave di lettura del fenomeno attraverso la cosiddetta “matrice delle tendenze” e a partire dall’analisi di cinquanta interviste in profondità che hanno coinvolto in modo proporzionale ricercatori, professori associati e professori ordinari afferenti alle tre strutture oggetto d’indagine.

Augusto Cocorullo è assegnista di ricerca e cultore della materia presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, dov’è stato professore a contratto di Comunicazione d’impresa. È referente organizzativo per la direzione e responsabile della comunicazione della rivista “Sociologia del lavoro”, edita da FrancoAngeli.

V. Pacetti e A. Pichierri, Le reti organizzative (Laterza)

Segnaliamo l’uscita del volume “Le reti Organizzative, di Valentina Pacetti e Angelo Pichierri, edito Laterza.

l termine rete si usa ormai nei contesti più disparati. Nelle scienze sociali, poi, si è affermato un vero e proprio paradigma, secondo cui non solo le persone ma anche le organizzazioni non possono essere comprese appieno se non prendendo in considerazione le relazioni che intrattengono con varie porzioni dell’ambiente con il quale interagiscono. Questo libro è uno strumento utilissimo per chi voglia conoscere un campo sempre più nevralgico per la comprensione della nostra economia e della nostra società.

Vai al link: https://www.laterza.it/scheda-libro/?isbn=9788858143933

 

 

Fullin G. Front-Line Workers in the Global Service Economy (Routledge)

Si segnala l’uscita del volume di Giovanna Fullin dal titolo “Front-Line Workers in the Global Service Economy. Overshadowed and Overstretched in the Fast Fashion World” (edito Routledge),.

Il libro è frutto di tre anni di lavoro sul campo, che hanno incluso 100 interviste approfondite con lavoratori al dettaglio  e sindacalisti a New York City e Milano, Fy indagando sia le esperienze vissute dei venditori della “fast fashion” sia le possibilità di azione collettiva e forme strutturate di resistenza a questi grandi Marchi Globali.  Di fronte alla globalizzazione economica e ai vigorosi sforzi manageriali per ridurre al minimo i costi del lavoro e standardizzare l’esperienza di vendita al dettaglio, le storie dei lavoratori della moda di massa ci dicono quanto forte possa essere la pressione verso la svalutazione del lavoro nei settori dei servizi poco qualificati e quanto devastanti siano i suoi effetti sugli stessi lavoratori.

Per maggiori info vai al seguente link:

https://www.routledge.com/Front-Line-Workers-in-the-Global-Service-Economy-Overshadowed-and-Overstretched/Fullin/p/book/9781032005591

 

Cocozza A., L’AGIRE INATTESO. Etica, razionalità e competenze (Franco Angeli)

Si segnala l’uscita del volume “L’agire Inatteso. Etica, razionalità e competenze”, di Antonio Cocozza (LUISS), edito Franco Angeli.

Nel libro si analizza il ruolo svolto dalla razionalità nella storia delle scienze sociali, allo scopo di proporre un’interpretazione tendenzialmente problematica dell’agire umano. In questa prospettiva si prendono in esame diverse teorie della razionalità connesse ai vari tentativi di fornire una “prospettiva interpretativa” utile ad una più adeguata comprensione dell’agire individuale organizzativo e istituzionale.

Per maggiori info:

https://www.francoangeli.it/Ricerca/scheda_libro.aspx?id=26297

 

De Vivo, Sacco (a cura di ) LE RETI DI IMPRESA NELLA POLITICA INDUSTRIALE. I CONTRATTI DI RETE E I CONTRATTI DI SVILUPPO

Paola De Vivo ed Enrico Sacco (Università Federico II di Napoli) sono i curatori di questo volume dal titolo “LE RETI DI IMPRESA NELLA POLITICA INDUSTRIALE. I CONTRATTI DI RETE E I CONTRATTI DI SVILUPPO”, edito Franco Angeli.

Le reti di impresa si sono affermate come un modello organizzativo e competitivo compiutamente alternativo sia al mercato sia alla gerarchia, superando una visione teorica che tendeva a confinarle come modello imperfetto o immaturo del capitalismo. I contributi raccolti nel volume, frutto di un lavoro di ricerca multidisciplinare, analizzano i presupposti teorici delle reti e si concentrano su due principali strumenti di politica industriale – i contratti di rete e i contratti di sviluppo – avvalendosi dei risultati emersi dai percorsi di attuazione di casi selezionati in quattro regioni italiane.

Il libro è disponibile in open access e scaricabile al seguente link: http://ojs.francoangeli.it/_omp/index.php/oa/catalog/book/557

 

Cuono, Barbera, Ceretta (a cura di). L’emergenza Covid 19

Si segnala l’uscita del volume “L’ ‘emergenza Covid-19. Un laboratorio per le scienze sociali” a cura di Massimo Cuono, Filippo Barbera, Manuela Ceretta, edito da Carocci. In questo volume, nato da un lavoro collettivo avviato nella primavera 2020, nei momenti più difficili della cosiddetta “prima ondata” di diffusione del Covid-19, sociologi, antropologi, filosofi, geografi, linguisti, politologi e sto­rici si interrogano sui risultati delle proprie ricerche di lungo corso alla luce di un evento che incide e continuerà a incidere in maniera determinante sugli assetti del mondo.

Per maggiori info, vai al link: http://www.carocci.it/index.php?option=com_carocci&task=schedalibro&Itemid=72&isbn=9788829004782

Sociologica Vol. 14 No. 3 (2020): Power and Control in Platform Monopoly Capitalism (Edited by Ivana Pais and David Stark)

Si segnala l’uscita del numero monografico di Sociologica Vol. 14 No. 3 (2020) “Power and Control in Platform Monopoly Capitalism”  a cura di Ivana Pais e David Stark. Un numero monografico ricchissimo di contributi sul paradigma organizzativo della piattaforma e le sue implicazioni e che raccoglie contributi dei maggiori esperti sul tema tra cui Juliet Schor, Koen Frenken, Koray Caliskan, Giancarlo Provasi,  Gernot Grabher, e tanti altri.

I contributi del numero sono disponibili in open access al seguente link:

https://sociologica.unibo.it/issue/view/912?fbclid=IwAR32_qPv4w9LxIFX_lIf5G45oOzBHlZBS_KQMWJVQD1D5tyw8RTBz6oCBZ4

 

Mozzana C. -Welfare, capacità e conoscenza. Le basi informative dell’azione pubblica (Carocci)

Si segnala l’usicta del libro di Carlotta Mozzana (Università di Milano-Bicocca) Welfare, capacità e conoscenza. Le basi informative dell’azione pubblica ( edito Carocci). lI volume dà conto delle trasformazioni delle politiche di welfare,  sistematizzando per la prima volta un approccio con cui indagare le basi informative dell’azione pubblica e ponendo una specifica attenzione ai processi con cui queste vengono definite, alle forme che assumono e agli strumenti che le incorporano. In questo modo è possibile portare alla luce come in realtà esse siano fondate su scelte, conflitti, negoziazioni, compromessi, e mettere a tema il legame che si instaura tra dimensione cognitiva e dimensione normativa nelle politiche pubbliche.

Per maggiori info sul testo vai al seguente link:

http://www.carocci.it/index.php?option=com_carocci&Itemid=72&task=schedalibro&isbn=9788843099511