SOCIOLOGIA DEL LAVORO – Fascicolo 158/2020

Si comunica l’uscita del nuovo numero di Sociologia del Lavoro, Fascicolo 158/2020,  che contiene tra i tanti e prestigiosi contributi , una sezione monografica dedicata a Lavoro e digitalizzazione, a cura di  Anna Carreri, Giorgio Gosetti, Barbara Poggio, Patrizia Zanoni.

Per  maggiori informazioni sui contenuti del numero si prega di andare al seguente link:

https://www.francoangeli.it/riviste/Sommario.aspx?IDRivista=83

 

Barbara Czarniawska – Per una teoria dell’organizzare

Si segnala l’uscita del volume – Per una teoria dell’organizzare, curato da Barbara Czarniawska

Il testo propone una lettura delle organizzazioni basata sull’analisi etnografica e la teoria della narrazione per capire a fondo l’agire e l’interagire organizzativo a partire da scritti di Giuseppe BonazziFederico ButeraFrancesco PiroBarbara.PoggioLuigi Maria Sicca

Per maggiori info sul volume si vada al seguente link:

https://www.puntoorg.net/it/com-admirorgallery-templates/per-una-teoria-dell-organizzare

INTERVISTAUTORI.ORG -Capitalismi e democrazie. Si possono conciliare crescita e uguaglianza?

Continua la collaborazione tra SISEC e Intervistautori. Nel podcast di oggi Davide Arcidiacono (Università degli Studi di Catania), intervista Carlo Trigilia (Università degli Studi di Firenze), autore e curatore del libro “Capitalismi e Democrazia. Si possono conciliare crescita e uguaglianza?”, appena edito da “Il Mulino”.

Il libro riporta i dati di un’ampia ricerca comparativa in cui si analizza il rapporto tra crescita e inclusione attraverso la disamina di specifiche dimensioni istituzionali e di policy.

Per ascoltare il podcast vai al seguente link: https://intervistautori.org/2020/12/17/capitalismi-e-democrazie-si-possono-conciliare-crescita-e-uguaglianza-2/

 

Giancola O., Salmieri L., Sociologia delle disuguaglianze (Carocci)

Segnaliamo il libro di Orazio GiancolaLuca Salmieri ” Sociologia delle disuguaglianze. Teorie, metodi, ambiti” (edito da Carocci).  Il volume percorre teorie, metodi  ambiti di analisi e riflessione sociologica  delineando un percorso attraverso la dimensione multipla dei fattori e degli effetti della sperequazione sociale.

Per maggiori info vai al seguente link:

http://www.carocci.it/index.php?option=com_carocci&task=schedalibro&Itemid=72&isbn=9788843094431

 

INTERVISTAUTORI.ORG. Dordoni A. Sempre Aperto. Lavorare su turni nella società dei servizi 24/7

Riproponiamo il podcast di Davide Arcidiacono (Università degli Studi di Catania)  che intervista Annalisa Dordoni (Università Milano-Bicocca), autrice del libro “Sempre Aperto. Lavorare su turni nella società dei servizi 24/7″ (Mimesis, 2019). Il libro presenta i dati di una ricerca comparativa tra Italia e Uk sui lavoratori del settore retail della fast fashion e analizza l’impatto della deregolazione degli orari di apertura sul work life balance e la qualità del lavoro nel comparto, focalizzandosi anche sulla questione di genere e generazionale che lo caratterizza.

Sempre Aperto. Lavorare su turni nella società dei servizi 24/7

Sociologia del Lavoro 157(2)/2020: Da atipico a paradigmatico? Il lavoro artistico nelle società capitaliste contemporanee

E’ uscito il nuovo numero di Sociologia del Lavoro 157(2)/2020, dal titolo “Da atipico a paradigmatico? Il lavoro artistico nelle società capitaliste contemporanee”, a cura di Pierre Bataille (Università di Losanna), Sonia Bertolini (Università di Torino), Clementina Casula (Università di Cagliari) e Marc Perrenoud (Università di Losanna).

Per maggiori dettagli sui contributi presenti nel fascicolo, vai al seguente link:

https://www.francoangeli.it/riviste/Sommario.aspx?IDRivista=83

 

Bazzani G., When Money Changes Society The case of Sardex money as community (Springer)

Si segnala l’uscita del libro di Giacomo Bazzani “When Money Changes Society. The case of Sardex money as community”, edito da Springer che analizza il caso della moneta complementare Sardex e la sua capacità trasformativa sul territorio e il mercato.

Per maggiori info sul testo si vada al seguente link:

https://link.springer.com/book/10.1007/978-3-658-28533-3

Scalise G. The Political Economy of Policy Ideas The European Strategy of Active Inclusion in Context (Palgrave)

Si segnala l’uscita del volume di Gemma Scalise (Università degli Studi di Bergamo), dal tiolo  “The Political Economy of Policy Ideas The European Strategy of Active Inclusion in Context”,; edito da Palgrave.

Il libro contribuisce alla crescente letteratura scientifica sull’economia politica ideativa e sulla regolamentazione del mercato del lavoro fornendo un’analisi sistematica dell’idea di inclusione attiva e dei suoi tre principi fondamentali: attivazione, condizionalità e personalizzazione.

Per maggiori info sul testo, vai al seguente link:

https://www.palgrave.com/gp/book/9783030557492

Ramella F., Manzo C. The Economy of Collaboration The New Digital Platforms of Production and Consumption (Routledge)

E’ appena uscito per la casa editrice Routledge il libro di Francesco Ramella e Cecilia Manzo, “The Economy of Collaboration. The New Digital Platforms of Production and Consumption” che analizza il tema della produzione collaborativa e di come questa sta cambiando il modi di organizzare la produzione, distribuzione e consumo di beni e servizi.

Per maggiori dettagli sul libro vai a questo link:

https://www.routledge.com/The-Economy-of-Collaboration-The-New-Digital-Platforms-of-Production-and/Ramella-Manzo/p/book/9780367404024

Meridiana 98 – Special issue su “Lavoro Verde” ( a cura di Alberio M. e Arcidiacono D.)

E’ disponibile l’ultimo numero della rivista Meridiana dedicato al “Lavoro Verde”, a cura di Marco Alberio (Università di Bologna) e Davide Arcidiacono (Università di Catania). Questo numero offre così uno spaccato della complessità e delle contraddizioni generate dalla sfida ecologica la cui affermazione progressiva appare comunque relativamente lenta e incontra diversi limiti e ostacoli. La sfida ecologica, nel dipanare i suoi effetti sul mercato del lavoro, più che configurare un vero capovolgimento repentino di paradigma si configura piuttosto come un processo intermittente e adattivo, in cui fattori di agency, interessi territoriali diversificati e regolazione pubblica si confrontano con una serie di ostacoli.

Per visualizzare l’indice del numero vai al seguente link

Se vuoi scaricare l’introduzione dei curatori in formato open access, vai al seguente link