Special Issue di Studi Organizzativi curata da Andrea Signoretti, Mimmo Carrieri, Manuela Galetto ed Edoardo Della Torre (Franco Angeli)

Si segnala l’uscita di una special issue su  “STUDI ORGANIZZATIVI”  curata da Andrea Signoretti, Mimmo Carrieri, Manuela Galetto ed Edoardo Della Torre di fascicolo 2/2021 (Franco Angeli) .

Per maggiori informazioni si veda https://www.francoangeli.it/riviste/Sommario.

Per leggere gli articoli in open access si veda https://www.francoangeli.it/riviste/rivista-fascicolo

Filippo Barbera, Domenico Cersosimo e Antonio De Rossi “Contro i borghi. Il belpaese che dimentica i paesi” (Hoepli)

Si segnala l’uscita del volume “Contro i borghi. Il bel paese che dimentica i paesi” a cura di Filippo Barbera, Domenico Cersosimo e Antonio De Rossi, per l’editore Hoepli.it

Un paese di poeti, santi e navigatori. Ma anche di «borghi». Da qualche anno, la riscoperta del policentrismo territoriale italiano viene veicolata nello spazio pubblico e mediatico dal concetto di «borgo» e dai suoi correlati semantici. Le migliaia di comuni italiani, la varietà e complessità territoriale di un paese costituito da poche grandi città, pochissime «metropoli», molte città medie, una miriade di piccoli comuni, frazioni, reti di città, campagne, coste, colline e montagne, vengono così ridotte all’immagine del «borgo». Facile rappresentazione ammalata di «metrofilia», che trae piacere dall’eccitazione per un oggetto percepito come atipico, privo di una propria volizione, da soggiogare e umiliare in un riconoscimento del tutto asimmetrico, dove il borghese illuminato e riflessivo «adotta» il borgo bello ma bisognoso. Un rapporto, questo, che misconosce l’autonomia dei territori, la loro libertà di «dire no», il loro carattere morale e paritario nella produzione di strategia di sviluppo condivisa. Fino a negarne l’identità specifica.

Per maggiori informazioni si vedahttps://www.hoepli.it/libro/contro-i-borghi-il-belpaese-che-dimentica-i-paesi/9788855223560.html

Chiara Saraceno, Enrica Morlicchio, David Benassi. “La povertà in Italia. Soggetti, meccanismi, politiche” (Il Mulino)

Si rende nota la pubblicazione del volume La povertà in Italia. Soggetti, meccanismi, politiche di Chiara Saraceno, Enrica Morlicchio e David Benassi per l’editore Il Mulino.

Il libro esplora le dimensioni strutturali della povertà nel nostro paese in un’ottica comparata. La povertà è un fenomeno multidimensionale, prodotto dall’interazione di una pluralità di elementi e non legato soltanto alla mancanza di lavoro. Ne sono corresponsabili, in Italia, la crescente precarietà del mercato del lavoro, i bassi tassi di occupazione femminile, la frammentazione e l’eterogeneità del sistema di protezione sociale, la scarsa e diseguale disponibilità di servizi di conciliazione famiglia-lavoro, le forti differenze territoriali. Un quadro reso ancora più difficile dalle due crisi che hanno caratterizzato i primi vent’anni del secolo, quella finanziaria del 2008 e quella pandemica. In assenza di politiche che agiscano sull’intero complesso di questi fattori, il solo aumento dell’occupazione non è sufficiente ai fini di una riduzione della povertà.

Per maggiori informazioni si veda https://www.mulino.it/isbn/9788815298478#

Gabriele Ballarino e Nazareno Panichella “Sociologia dell’istruzione” – (Il Mulino)

Si rende nota la pubblicazione del manuale “Sociologia dell’istruzione” di Gabriele Ballarino e Nazareno Panichella per l’editore Il Mulino.

Il manuale presenta un quadro d’insieme della sociologia dell’istruzione, la disciplina scientifica che studia la scuola, il suo funzionamento e la sua posizione nelle società contemporanee. Esso si rivolge anzitutto agli studenti universitari di primo livello: si dà molto poco per scontato e si spiegano in modo semplice e dettagliato tutti i concetti e le teorie, anche quelli elementari. Il quadro dei sistemi scolastici contemporanei che fornisce è sistematico, e si basa sui risultati della ricerca più recenti. L’importanza della scuola e le sue strette relazioni con tutti gli ambiti della società (economia, politica, lavoro, organizzazioni, famiglia e così via) ne fanno uno strumento utile anche come introduzione alla sociologia e alle scienze sociali contemporanee.

Per maggiori informazioni si vada al link:https://www.mulino.it/isbn/9788815290342

Sociologia del lavoro: Michele La Rosa “IL “MODELLO” OLIVETTI. Passato, presente. E futuro?”

Si segnala l’uscita del nuovo volume, “IL “MODELLO” OLIVETTI. Passato, presente. E futuro?” della collana Sociologia del lavoro,  curato da Michele La Rosa a cui hanno contribuito: Antonio Cocozza, Galileo Dallolio, Flavia Franzoni, Giorgio Gosetti, Michele La Rosa, Carlo Monti, Romano Prodi, Emanuela Proietti, Paolo Rebaudengo, Chiara Ricciardelli
Il volume è frutto di un progetto di studio e ripensamento dell’esperienza olivettiana, in prospettiva interdisciplinare, questo testo si focalizza sulle diverse dimensioni che l’hanno contraddistinta e che ancora oggi possiamo ritrovare in non poche imprese. In una fase storica come quella attuale, approfondire l’esperienza olivettiana, con un’attenzione alla “dimensione” comunitaria, ci aiuta a individuare strade nuove di sviluppo socio-economico e, in particolare, modalità con le quali intendere diversamente l’economia e il lavoro.

Per maggiori informazioni vai al link: scheda_libro: IL “MODELLO” OLIVETTI. Passato, presente. E futuro?”

Claudio De Vincenti e Amedeo Lepore “Next Generation Italia Un nuovo Sud a 70 anni dalla Cassa per il Mezzogiorno” (Rubbettino)

Si segnala l’uscita del volume “Next Generation Italia Un nuovo Sud a 70 anni dalla Cassa per il Mezzogiorno” (Rubbettino) a cura di Claudio De Vincenti e Amedeo Lepore.

Il volume descrive l’effetto dell’istituzione della Cassa per il Mezzogiorno nel 1950, che ha segnato le modalità dell’intervento pubblico per la ripresa produttiva e la crescita economica italiana, mirando alla modernizzazione dell’agricoltura, delle infrastrutture e dell’industria meridionali. Analizzando il PNRR, pur in un contesto diverso, torna utile la lezione principale di quell’esperienza: l’importanza di unificare e coordinare gli interventi attraverso una cabina di regia nazionale e un sistema di governance efficace per la loro attuazione.

Per maggiori informazioni:https://www.store.rubbettinoeditore.it/catalogo/next-generation-italia/

Sociologia del Lavoro: pubblicato il fascicolo 162(1)/2022

Si segnala l’uscita del nuovo numero di Sociologia del lavoro 162(1)/2022, dal titolo Religione(i) e organizzazioni nello scenario contemporaneo, a cura di Massimiliano Monaci e Laura Zanfrini.
Per maggiori informazioni vai al link:
Per leggere il saggio Open Access collegati al seguente link :

MAURIZIO CATINO – Trovare il colpevole (Il Mulino)

Si segnala l’uscita del nuovo libro di Maurizio Catino “Trovare il colpevole. La costruzione del capro espiatorio nelle organizzazioni” (edito Il Mulino).

Il testo, prendendo a modello diversi casi eclatanti come il naufragio della Costa Concordia, Tangentopoli e l’alluvione di Genova, analizza il processo di fabbricazione del «capro espiatorio organizzativo», un individuo o un gruppo di individui su cui ricadono le colpe anche di altri, e mette in luce i limiti delle soluzioni individuali quando si affrontano problemi organizzativi, sottolineando l’esigenza per il futuro di una diversa «epistemologia civica» che generi conoscenza utile al cambiamento.

Per maggiori info: https://www.mulino.it/isbn/9788815295903

Goglio V. The Diffusion and Social Implications of MOOCs (Routledge)

E’ uscito il volume di Valentina Goglio (Università di Torino) dal titolo “The Diffusion and Social Implications of MOOCs. A Comparative Study of the USA and Europe”, edito Routledge.

Il libro analizza da una prospettiva sociologica  e in chiave comparativa l’impatto della diffusione dei Massive Open Online Courses (MOOCs) in Europa e in USA.

Maggiori info al seguente link:

https://www.routledge.com/The-Diffusion-and-Social-Implications-of-MOOCs-A-Comparative-Study-of-the/Goglio/p/book/9781003009757#

Cambio Vol 11, No 21 (2021): Il paradigma dell’informale nel capitalismo contemporaneo

È uscito in open access il nuovo numero di “Cambio. Rivista sulle trasformazioni sociali” con, tra le altre cose, una parte monografica sul paradigma dell’informale nel capitalismo contemporaneo, curata da Fabio Mostaccio, Domenica Farinella and Patrick Cingolani.

Lo special issue è direttamente scaricabile al seguente link:

https://oaj.fupress.net/index.php/cambio/issue/view/740?fbclid=IwAR09BCp9oaHV-PsZFEaCHAXVVGLGnwFB39P33A8xj03y7Q1I3ohOzxO8g40