Un assegno di ricerca all’Università di Trento

Il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Trento ha bandito un assegno post-dottorale della durata di due anni (con inizio indicativamente il 1 maggio 2021) nell’ambito del progetto Computational/Digital Sociology and Social Network Analysis” di cui è coordinatore il Prof. Mario Diani.

Al fine di partecipare alla selezione, è necessario aver già conseguito il titolo di dottorato, oppure di aver ultimato la tesi di dottorato e di conseguire il titolo di dottore di ricerca prima della decorrenza dell’assegno di ricerca.

È inoltre richiesto il possesso di competenze in statistica computazionale, nei metodi della social network analysis, nell’analisi quantitativa di testi attraverso text mining e nella simulazione dei fenomeni sociali.

La scadenza per la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione è lunedì 19 aprile 2021, entro e non oltre le ore 12:00.

Qui il bando.

Un assegno al CNR-IRCRES

L’Istituto di Ricerca sulla Crescita Economica Sostenibile del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR-IRCRES) ha bandito un assegno di ricerca della durata di un anno nell’ambito del PRIN 2017 “Gli effetti della valutazione sulla ricerca accademica: produzione della conoscenza e problemi metodologici”, coordinato dalla Dottoressa Emanuela Reale, per la seguente tematica: “Applicazione di metodi e tecniche di ricerca sociale qualitativa e supporto ad attività di survey”.

Ai candidati è richiesta esperienza dei metodi di ricerca qualitativa e delle principali tecniche statistiche di analisi di dati survey.

La domanda di partecipazione dovrà essere inviata esclusivamente tramite PEC all’indirizzo: protocollo.ircres@pec.cnr.it, entro le ore 12 di venerdì 19/03/2021.

Qui il link al bando. Qui, invece, gli allegati da compilare.

 

Un posto da Ricercatore Senior all’ESRI

L’Economic and Social Research Institute-ESRI, con sede a Dublino, ha bandito una posizione tenure track come Research Officer oppure come Senior Research Office. Ruolo che verrà stabilito in base all’esperienza del candidato vincitore.

Il ricercatore avrà responsabilità di coordinamento di un team di ricercatori junior. Si richiede perciò una provata esperienza nel coordinamento di gruppi di lavoro e di leadership. Tra gli altri requisiti, è richiesto il dottorato in Sociologia; un minimo di 4 anni di esperienza come post-doc per il posto da Research Officer, che salgono a 8 anni per il posto da Senior Research Officer; competenze nell’analisi quantitativa dei dati longitudinali; ed esperienze di ricerca in stratificazione sociale, inclusione sociale e disuguaglianze.

L’ESRI è costituito da uno staff interdisciplinare composto da sociologi, economisti, epidemiologi, psicologi, ricercatori del settore sanitario e statistici. of sociologists, economists, epidemiologists, psychologists, health service researchers and statisticians. L’ESRI è attivo nella ricerca sull’inclusione sociale e la diseguaglianza, salute e qualità della vita, migrazioni e integrazione sociale, educatione, occupazione, e sul welfare.

La scadenza per la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione è fissata alle ore 17 di venerdì 12 marzo 2021.

Le selezioni si svolgeranno a distanza. Al vincitore è richiesto di lavorare a distanza per un periodo limitato di tempo, in ottemperanza alle norme per contenere l’epidemia di Covid-19.

Qui il bando.

Post-doc all’Università di Amsterdam

La Facoltà di Scienze Sociali e Comportamentali dell’Università di Amsterdam ha bandito un posto da ricercatore post-doc di durata triennale nell’ambito del progetto CAREER, coordinato dal Prof. Thijs Bol. CAREER è finalizzato allo studio dei cambiamenti del mercato del lavoro attraverso l’analisi storica degli archivi amministrativi delle offerte di lavoro in 6 paesi europei, grazie all’utilizzo di metodologie quantitative computazionali.

Tra i requisiti, è richiesto al candidato il possesso di un titolo dottorale in Sociologia, Scienze Sociali Computazionali, o Economia; oltre alla conoscenza del software di analisi STATA e alle tecniche di programmazione in Python.

Il termine per la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione è lunedì  1 marzo 2021.

La presa di servizio è fissata per il 1 settembre 2021.

Qui il bando.

Post-doc all’Università di Umeå

Il Dipartimento di Sociologia dell’Università di Umeå in Svezia ha bandito un posto da ricercatore post-doc della durata di due anni. Il ricercatore lavorerà al progetto “HEALFAM-The effects of unemployment on healt of family members”, coordinato dalla Professoressa Anna Baranowska-Rataj e finanziato con fondi ERC.

Il progetto HEALFAM analizza in che modo la perdita di lavoro influnza la salute dei partners, dei figli e dei genitori anziani del disoccupato, con approccio comparato.

I candidati devono aver terminato il loro dottorato al massimo da non più di 3 anni nelle discipline sociologiche, demografiche, economiche, epidemiologie o di geografia umana. I candidati dovranno presentare il CV, una copia del certificato di dottorato, un piano di ricerca in inglese che specifichi i contenuti di 2-3 articoli che possano contribuire al progetto HEALFAM (massimo 3 pagine), e la copia delle pubblicazioni.

La scadenza per la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione è fissata per domenica 28 febbraio 2021.

Qui il bando.

Post-doc all’Università di Utrecht

Il Dipartimento di Sociologia dell’Università Utrecht nei Paesi Bassi ha bandito un assegno post-dottorale della durata di 2 anni. Il ricercatore verrà inserito nel team olandese, coordinato dalla Dottoressa Eva Jaspers, del progetto di ricerca “GENPARENTRevealing Sources of Gendered Parenthood. A multi-method comparative study of the transition to parenthood in same-sex and different-sex couples”, finanziato con fondi ERC.

Il progetto GENPARENT studia dal punto di vista comparato la divisione dei compiti di cura e lavoro all’interno di famiglie etero e omogenitoriali durante la transizione alla genitorialità. Il ricercatore avrà anche responsabilità didattiche, oltre che di ricerca.

La selezione è aperta ai candidati che abbiano recentemente terminato il loro percorso dottorale in sociologia o in una disciplina assimilabile nei temi della disuguaglianza sociale, sociologia della famiglia, gender, genitorialità, divisioni di genere all’interno della famiglia e nel mercato del lavoro.

La scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione è fissata domenica 21 febbraio 2021, mentre il vincitore prenderà servizio il 1 aprile 2021.

Qui il bando con tutte le informazioni.

Post-doc al FBK-IRVAPP

L’IRVAPP-Research Institute for the Evaluation of Public Policies, che fa parte della Fondazione Bruno Kessler di Trento, ha bandito una posizione post-doc full-time della durata di 3 anni. Il ricercatore è chiamato a svolgere attività di ricerca nell’analisi delle disuguaglianze sociali ed economiche, e dell’impatto delle politiche pubbliche.

Al candidato è richiesto di presentare: il CV, la lista di pubblicazioni e una lettera motivazionale. La deadline per presentare la domanda di partecipazione scade il domenica 14 febbraio 2021.

Qui il bando con tutte le informazioni.

Un Assegno di ricerca all’Institut d’études politiques de Paris-SciencesPo

Il Centro di Studi Europei e di Politica Comparata (CEE) di Sciences Po ha bandito un assegno di ricerca di 12 mesi all’interno del progetto di ricerca “What is Governed in Cities: Residential Investment Landscapes and the Governance and Regulation of Housing Production“, coordinato dal Prof. Patrick Le Galès.

Il progetto è incentrato sull’analisi delle politiche abitative nella regione di Parigi. Per la partecipazione alla selezione è richiesta la conoscenza dell’inglese e del francese ed esperienza di ricerca nell’analisi delle politiche pubbliche.

La scadenza per la presentazione delle domande è martedì 9 febbraio 2021. La presa di servizio dell’assegnista è fissata per il 1 marzo 2021.

A questo link si possono trovare tutte le informazioni.

Assegno di ricerca all’Università di Trento

Il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Trento ha bandito un assegno della durata di 12 (rinnovabile di altri 12 mesi) per la collaborazione alle attività di ricerca del progetto “Parenting Academia – La produttività lavorativa dei genitori Unitn prima/durante/dopo la pandemia“, di cui è responsabile scientifica la Professoressa Agnese Vitali.

Il progetto intende studiare la produttività, le carriere e le decisioni di fecondità del personale dell’Università di Trento. Verranno utilizzati dati amministrativi e questionari online. Si richiede perciò esperienza nello svolgimento di questionari online e nell’utilizzo dei software di analisi dati STATA, R o assimilabili.

La scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione è fissata per martedì 16 febbraio 2021. La presa di servizio è fissata indicativamente il 15 marzo 2021.

Qui il bando scaricabile.

Qui la pagina per inviare la candidatura.

3 Assegni di ricerca all’Università di Milano

Il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Milano ha bandito 3 assegni di ricerca della durata di 12 mesi ciascuno, nell’ambito del progetto “Public perception of algorithms in society: Understanding the algorithmic public opinion – ALGOCOUNT”, di cui è responsabile Alessandro Gandini.

Il progetto ALGOCOUNT, cui collabora il Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano, è finalizzato a studiare il grado di consapevolezza dell’opinione pubblica italiana riguardo il ruolo degli algoritmi nella società (qui il link alla descrizione del progetto). All’assegnista è richiesta la conoscenza dei ditigal methods e delle metodologie della ricerca qualitativa per la raccolta dei dati.

La scadenza per la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione è martedì 9 febbraio 2021.

Il colloquio avrà luogo a distanza giovedì 18 febbraio 2021 dalle ore 14:00.

L’assegnista prenderà servizio dal 1 aprile 2021.

Qui il link al bando.